Biblioteca Specializzata

Consulta il catalogo on-line

  E' stata istituita subito dopo l'apertura del museo allo scopo di fornire un insieme di strumenti di lavoro a supporto delle operazioni di schedatura e catalogazione delle collezioni. Si avviò così, un piano di acquisti del materiale bibliografico che, oltre alla dotazione di importanti opere inerenti le materie trattate nelle sezioni del museo, comprendesse anche opere antiche importanti relative, soprattutto, alle materie dell'agricoltura, della bonifica, della storia veneta, in ambito locale e sulla storia di Venezia ed ancora, sulla storia della Grande Guerra. Il nucleo antico comprende oltre 200 volumi tra i quali ci sono 3 edizioni del XVI secolo dove due delle quali sono pregiate edizioni di opere di agricoltura (Pier de Crescenzi, Venezia, 1538 e l'edizione veneziana dell'Herrera, del 1557) oltre a varie altre importanti edizioni del '600 e del '700. Spicca come opera di valore e di pregio, un esemplare del primo atlante italiano, la famosa "Italia" del Magini, nell'edizione bolognese in folio del 1642, completa di tutte le 61 tavole geografiche incise in rame. E' doveroso osservare come questa importante opera sia stata acquistata anche con il contributo di istituti bancari e di alcuni benemeriti soldalizi cittadini, tra i quali il Soroptmist.

Francesco Torti, Therapeutice specialis ad febres periodicas perniciosas, Mutinae, MDCCXXX

  Nel 1987, dopo la scomparsa del prof. Vittorio Ronchi, gli eredi contattarono il comune per verificare la disponibilità ad accettare in donazione la sua intera biblioteca e l'archivio. La biblioteca Ronchi comprende oltre tremila unità bibliografiche, di notevole importanza, posto che Ronchi, già docente alla Facoltà di Agraria nelle Università di Pisa e di Padova, l'aveva formata raccogliendo soprattutto opere nelle materie che ora sono di stretto interesse del museo. Tra esse si evidenziano anche importanti saggi di scienze naturali, sull'alimentazione, sull'emigrazione italiana in America Latina , della quale Ronchi fu uno tra gli organizzatori, ricoprendo, nel primo Governo De Gasperi, l'incarico di Alto Commissario per l'Alimentazione ed in seguito quello di presidente dell'Istituto di Credito Italiano all'Estero. La collezione arricchitasi gradualmente con nuove opere conta oggi 7000 unità bibliografiche.

La biblioteca è aperta al pubblico ma non effettua servizi di prestito, per la particolare natura e rarità del materiale bibliografico. E' però disponibile la consultazione presso i locali della direzione, previo appuntamento. La catalogazione e tutt'ora in corso.

Consulta il catalogo on-line